Istituto Comprensivo "Giosuè Carducci"
Scuola Secondaria di Primo Grado
Viale Europa, 98   (33054) Lignano Sabbiadoro (Udine)
Tel 0431 71291 -  Fax 0431 721935
 [Home] [Su] [Cubismo] [Futurismo] [Espressionismo] [Dadaismo] [Surrealismo]

 

 
bulletEspressionismo
André Derain, L'Estaque,
 1906, Toronto

 

    

   La natura, e in particolare gli alberi, sono dipinti con colori di pura fantasia, che esprimono un sentimento di ribellione, di opposizione alla realtà contemporanea. Il rosso è infatti un tono acceso, il colore del fuoco e del sangue, tradizionalmente legato alla passionalità, alla violenza, alla forza distruttrice. I contorni scuri e spessi, che delineano le figure in modo sommario, schematico, producendo un'immagine suggestiva che ha poco a che fare con la realtà naturale. E' nel clima incerto che si sviluppò nei primi anni del '900, contemporaneamente in Francia e in Germania, il movimento pittorico denominato espressionismo. In Francia il gruppo di questi artisti si chiamò fauves, perché elemento caratteristico della loro pittura fu il tono acceso dei colori usati, a cui i pittori davano un valore di aggressività e forza, capace di trasformare la forma e il disegno. I fauves, cioè, cercavano di esprimere le loro tensioni emotive attraverso i contrasti di colori puri stesi senza armonia e con un disegno volutamente deformato.

 

Ultimo aggiornamento: 28-giu-2004